Portapane

Portapane: modalità di conservazione eleganti

La consistenza e la freschezza dei prodotti da forno influenza considerevolmente il loro sapore. Nonostante ciò non occorre recarsi ogni giorno dal proprio panettiere di fiducia se hai l'opportunità di conservarli nel portapane di casa tua. In questo modo il pane, i panini e la pasta alimentare restano croccanti e protetti da sole, polvere ecc.

Acquistare un portapane: quale stile è adatto a te e alla tua cucina?

Vuoi un portapane bianco o nero? Deve essere piccolino oppure abbastanza spazioso da ospitare uno sfilatino di pane? Deve avere un pratico coperchio ribaltabile oppure deve essere estraibile? Una cosa è certa: i portapane non sono più come quelli di due anni oppure tre decenni fa. Catturano davvero l'attenzione in cucina e sprizzano fascino retrò e carattere. Un piccolo portapane è adatto in primo luogo per coloro che vogliono conservarvi panini e pasta alimentare, mentre dovrebbe essere più grande per contenere mezzo sfilatino o un pane intero.

Inoltre i portapane esistono di vari materiali. I portapane in metallo sono dei veri classici, perché il materiale resistente ha un aspetto elegante e vi si può stampare sopra facilmente. Inoltre il metallo è un materiale ermetico. Per questa ragione sul portapane vi sono delle minuscole aperture in quantità sufficiente da far respirare il pane e la pasta alimentare. Altre varianti sono ad esempio la plastica facile da pulire, la ceramica o il legno naturale. Puoi personalizzare un portapane a seconda dei materiali dominanti nella tua cucina per creare un'immagine uniforme oppure un contrasto con un altro materiale.

Perché acquistare un portapane in bianco o nero può rivelarsi una buona idea?

Dalla treccia alla pagnotta con la crosta gustosa: quando i prodotti da forno vengono conservati nel portapane restano freschi più a lungo. Il portapane evita che si ammuffiscano troppo presto e conserva meglio il loro sapore. Inoltre i prodotti da forno non si asciugano subito. Quindi non occorre consumarli lo stesso giorno in cui sono stati acquistati. A lungo andare si risparmiano soldi e si sa che un portapane fa anche la sua bella figura in cucina.

A che cosa bisogna prestare attenzione quando si vuole acquistare un portapane?

Ovviamente per prima cosa al design e alle dimensioni. Un piccolo portapane può contenere solo alcuni panini e delle fette di pane. Una variante più grande offre spazio per due o tre tipi di pane diverso. Inoltre un portapane grande o piccolo dovrebbe essere inossidabile e verniciato a polvere se è di metallo. Se fosse facile da pulire, addirittura lavabile in lavastoviglie, sarebbe un ulteriore vantaggio. Allo stesso tempo i portapane dovrebbero assolutamente avere delle aperture o fessure per far circolare l'aria all'interno.

Domande frequenti sui portapane

In quale stile posso acquistare i portapane?

Ci sono quelli in stile rustico naturale scandinavo, dall'affascinante aspetto retrò oppure in plastica neutrale. Lascia che il tuo gusto personale scelga per te!

Ha senso acquistare un portapane bianco o nero?

Per mantenere freschi i prodotti da forno sicuramente! Inoltre i colori neutrali come il bianco o il nero sono facili da inserire in cucina e si trasformano in elementi decorativi.

Sono migliori i portapane di metallo o di legno?

Quelli di metallo sono insapore e si puliscono molto facilmente. Dato che sono ermetici, sono sempre dotati di aperture per far circolare l'aria. Invece il legno trasporta l'umidità verso l'esterno.
Accedi
Inserire l'indirizzo e-mail.
Inserire almeno 6 caratteri.
Accedi
Inserire l'indirizzo e-mail.
Inserire almeno 6 caratteri.