Estrattori

Scegli
Ordina per
15 Risultati per "Estrattori"
Filtro e ordinamento

Estrattori

Estrattore succo: salute e gusto nel tuo bicchiere

Si fa presto a dire "devi mangiare 5 tipi di frutta e verdura al giorno”, nonostante sia chiaro a tutti che questi alimenti, specie quando provenienti da agricoltura biologica, presentano molti benefici per la salute. La soluzione migliore è quindi quella di trasformarli in succo, che appena spremuto è sempre in grado di stuzzicare l'appetito. Ma per fare ciò, quale apparecchio scegliere? Negli ultimi anni si è assistito all’aumento della popolarità dell'estrattore di succhi, che resta tuttavia un elettrodomestico relativamente poco conosciuto rispetto a frullatori, centrifughe e spremiagrumi.

Un estrattore di succhi di frutta o una pressa per la frutta è un dispositivo elettrico o manuale utilizzato principalmente per preparare succo fresco da alimenti crudi. Consapevoli dell'importanza di una dieta sana ed equilibrata, sempre più persone acquistano questi dispositivi e consumano succo fresco, che aiuta a migliorare le condizioni di vita e a prevenire molte malattie. A differenza di una centrifuga tradizionale, che utilizza la forza centrifuga, un estrattore è molto pratico perché macina il cibo conservando tutti i nutrienti essenziali come vitamine e minerali o enzimi grazie a un sistema di estrazione lento.

Nella galleria di prodotti di Electronic Star trovi diversi modelli di estrattore di succo, e per aiutarti a fare la scelta di acquisto giusta, a seguire ti forniamo alcune informazioni essenziali per capire come questo dispositivo funziona, e a quali caratteristiche fare attenzione prima di scegliere il modello in grado di rispondere melio alle tue esigenze.

Come funziona un estrattore di succo?

È essenziale comprendere il principio di funzionamento di un estrattore di succhi di frutta per garantirne la durata e per ottenere il massimo da esso. Questo dispositivo è composto da diversi elementi che gli permettono di essere funzionale ed efficiente, ognuno dei quali svolge un ruolo preciso nel processo di estrazione. Tutti i modelli dispongono di un ugello di carico - o camino - una vite di pressione, un motore, un filtro, un contenitore per rifiuti, una coclea e, opzionalmente, un coperchio o un fermo a caduta. La velocità media di rotazione di un estrattore di succo è di circa 60 giri/min. In questo modo, gli ingredienti sono pressati a freddo per una migliore conservazione delle sostanze nutritive.

La verdura e la frutta tagliata, una volta inserite, vengono spinte contro il sistema di estrazione e i suoi filtri, per separare il succo dal residuo che andrà direttamente nel serbatoio della polpa, e in commercio esistono modelli più versatili che offrono la possibilità di realizzare altri tipi di preparati oltre al succo di carota, come ad esempio il latte vegetale, i sorbetti, la pasta fresca e i frullati.

Estrattore o centrifuga? Le principali differenze

A molti non è chiara la differenza che esiste tra un estrattore e una centrifuga, ma nonostante si tratti di due elettrodomestici molto simili, essi di differenziano per modalità di funzionamento, facilità d’uso, pulizia e costi. Qual è quindi, in sostanza, la differenza tra centrifuga ed estrattore? I dispositivi come la centrifuga usano lame in acciaio per sminuzzare la frutta e la verdura ad alta velocità; in un secondo momento, attraverso la forza centrifuga il succo viene separato dalla polpa; un estrattore, a sua volta, lavora a bassa velocità e non si avvale delle lame, ma usa la coclea - una sorta di grande vite centrale - per spremere la frutta, e preparare così gli estratti di frutta e verdura.

La conseguenza è che, lavorando ad alta velocità e raggiungendo alte temperature i centrifugati non possono essere conservati per molto tempo, mentre un estratto di frutta si conserva senza problemi in frigorifero per 48h, senza che vengano alterate le componenti nutritive e proprietà organolettiche. Questo perché le sostanze nutritive, e in modo particolare le fibre, si mantengono intatte se l’apparecchio lavora a bassa temperatura. Una centrifuga, lavorando ad alta rotazione, è soggetta a surriscaldamento, e ciò determina un effetto negativo sulle fibre, meno presenti nei centrifugati rispetto agli estratti. I migliori estrattori di succo presenti sul mercato possono essere usati per preparare passate di pomodoro, tipi di latte vegetale e persino sorbetti, mentre l’uso della centrifuga si limita alla lavorazione di frutta e verdura.

I diversi tipi di estrattore di succo

Ci sono due tipi principali di estrattori di succhi di frutta sul mercato, ovvero l'estrattore elettrico e il modello manuale.

L'estrattore elettrico di succhi di frutta L'estrattore elettrico di succhi di frutta è diviso in 2 categorie, ovvero modelli orizzontali e verticali. Sebbene il loro principio di funzionamento sia più o meno simile, vi sono tuttavia alcune differenze che vedremo di seguito:

  • estrattore di succo orizzontale: è il modello più diffuso, e offre una velocità di rotazione lenta tra 60 e 80 giri al minuto. L'estrazione viene effettuata a freddo per mantenere tutte le qualità nutrizionali della frutta e della verdura, minimizzando il rischio di ossidazione per una migliore conservazione. Dal punto di vista costruttivo, da un lato c'è il motore e dall'altro l'uscita del succo. L'ugello attraverso il quale la polpa entra è relativamente largo, e pertanto, non sarà necessario tagliare finemente la frutta e la verdura. È anche molto versatile e permette la produzione di altri succhi o preparati.

  • estrattore di succo verticale: nuovo nel campo degli estrattori, il modello verticale funziona secondo lo stesso principio di quello orizzontale. È ideale per la preparazione di latte vegetale e il vantaggio principale è il ridotto ingombro, che consente un’ottimizzazione dello spazio sul banco cucina dove viene usato.

  • Estrattore manuale di succhi di frutta
    Come si intuisce, manuale significa che non avrai bisogno di elettricità per farlo funzionare. Dal momento che sono le braccia ad azionare la manovella che sostituisce il motore, la velocità di pressatura è molto facile da regolare, ed inoltre, rispetto ai modelli elettrici, è più facile da trasportare, più economico e molto ecologico.

    Esiste anche un’altra tipologia, ovvero l’estrattore di succo di frutta a vapore, che funziona secondo un principio diverso; esso è costituito da un contenitore per l'acqua, un altro per i succhi di frutta e verdura, un ultimo scomparto per frutta e verdura e un coperchio. Una volta riscaldata, l'acqua si trasforma in vapore e raggiunge lo scomparto della frutta. Quando queste «scoppiano’, a causa del vapore,, il succo fluisce delicatamente nel serbatoio del succo. È il dispositivo ideale per la produzione di gelatine o sciroppi, e permette inoltre di utilizzare i residui per fare composte, paste di frutta o per metterli in un disidratatore.

    Come scegliere l’estrattore giusto?

    Comprendere l'importanza di utilizzare un estrattore di succhi di frutta è un bene, ma sapere come scegliere il modello in base alle proprie esigenze è meglio. Pertanto, per aiutarti a trovare il miglior spremiagrumi, ecco alcuni parametri che ti consigliamo di valutare Tutto dipende, fondamentalmente, da cosa desideri ottenere, giacché a seconda delle tue esigenze, potresti voler avere diverse opzioni nel tuo spremiagrumi, come preparare puree di semi oleosi, composte, pasta fresca... Per ottenere il massimo di sostanze nutritive, è meglio scegliere uno spremiagrumi orizzontale. Pertanto, se ti piace fare succhi di frutta alle erbe, succhi di verdura fibrosi, etc, questo tipo di modello offre questa possibilità in aggiunta a una velocità di rotazione relativamente lenta. Prima di acquistare un estrattore di succhi di frutta, dovresti considerare diversi criteri che determineranno il tuoo investimento.

    • tipo: mentre uno spremiagrumi elettrico fa risparmiare tempo e aiuta a fare altri tipi di preparazioni, è più costoso e consuma più energia. D'altra parte, un modello manuale è più economico, più facile da trasportare, non occupa troppo spazio ed è leggero. Questo criterio dipende solo dalle tue esigenze e dal tuo budget. Un estrattore di succo orizzontale permette molte possibilità di preparazione ed è più voluminoso, mentre un modello verticale è più compatto, facile da pulire, ma offre prestazioni più limitate.

    • prezzo : il prezzo del frullatore varia a seconda del modello, del materiale di fabbricazione, degli optional e degli accessori. Un modello manuale di solito non supera i 100 euro, mentre i modelli elettrici vanno da circa 70 euro a più di 1000 euro.

    • efficienza: dipende dal numero di viti senza fine nell'unità, dalla potenza del suo motore e dalla sua capacità di estrazione. Più è potente, più i rifiuti saranno secchi.

    • velocità di rotazione: tieni presente che più lenta è la velocità, migliore è la qualità nutrizionale del succo che viene spremuto. Varia in media tra i 60 e gli 80 giri al minuto. Tuttavia, ci sono modelli che offrono 40 giri al minuto.

    • facilità di montaggio e pulizia: un modello facile da pulire e smontare ti farà risparmiare tempo e ti permetterà di preparare il tuo succo in pochi minuti. Ti consigliamo di accertarti che il modello sia accompagnato da un piccolo pennello per raggiungere facilmente gli angoli e gli angoli. Con un canale extra grande, si dovranno tagliare gli ingredienti solo in 2 o 4 parti, mentre se le dimensioni del canale sono piccole, sara necessario sminuzzare la frutta in pezzi più piccoli.

    • rumorosità del motore: come sappiamo, gli estrattori sono apparecchi più o meno rumorosi. Tuttavia, alcuni modelli sono dotati di una tecnologia che assicura che il livello di rumorosità sia mantenuto al minimo. In breve, un livello di rumore massimo di 70 dB è ampiamente tollerabile.

    • accessori: oltre agli accessori di base come il setaccio o il filtro, la brocca o la spazzola per la pulizia, alcuni modelli sono dotati anche di decanter e filtri aggiuntivi

    • programmi di funzionamento: un estrattore di succhi ha la particolarità di consentire non solo la preparazione di succhi di frutta e verdura freschi, ma anche altri tipi di preparati come pasta fresca, sorbetti (con un kit per sorbetti), burro, puree, latte vegetale (latte di mandorla), frullati, torte di riso. Se le tue esigenze vanno oltre la semplice preparazione di succhi di frutta, ti consigliamo di scegliere un modello più accessoriato, per dare pieno sfogo alla tua creatività.
Accedi
Inserire l'indirizzo e-mail.
Inserire almeno 6 caratteri.
Accedi
Inserire l'indirizzo e-mail.
Inserire almeno 6 caratteri.