Piani cottura

Scegli
Ordina per
  • Pagina 1 / 3
60 Risultati per "Piani cottura"
Filtro e ordinamento
  • Pagina 1 / 3

Piani cottura


Trova il piano cottura ideale per la tua cucina, su Electronic Star

Al momento di creare la tua cucina su misura, o ristrutturare quella esistente, una delle questioni più facili da risolvere è la scelta degli elettrodomestici, soprattutto se devi sceglierne di nuovi, ovviamente. Cercando quello che meglio si adatta alle tue tasche ed esigenze, devi cercarne uno che si caratterizzi per la funzionalità e i bassi consumi. Frigoriferi e lavastoviglie non sono troppo difficili da scegliere ma quando si tratta di scegliere il piano cottura, la decisione si fa più complicata, poiché quando si parla di piani cottura per cucina, sono tre e opzioni fondamentali a tua disposizione: un piano cottura a gas, più tradizionale, o sistemi più moderni quali i piani cottura elettrici in vetroceramica e a induzione, ancora relativamente poco diffusi in Italia, ma sempre più popolari tra coloro che cercano una soluzione moderna ed efficiente per cucinare nella vita di tutti i giorni.

Gas, induzione o vetroceramica sono tre opzioni più che fattibili, in quanto non ci sono eccessive differenze di prezzo tra di loro, anche se troviamo molti aspetti che ne differenziano le modalità di funzionamento. Su Electronic Star trovi un ampio assortimento di articoli, tra fornelli elettrici, piastre a induzione e cucine a gas. A seguire vogliamo fornirti alcune informazioni fondamentali per orientare la tua scelta, aiutandoti a capire i punti di forza e gli svantaggi presentati da ciascuna soluzione.

Piano cottura a gas: per chi ama la tradizione

Iniziamo con i modelli che funzionano a gas, sia a butano che metano. Un tipo di piano cottura forse meno d’impatto rispetto ai modelli che per riscaldare sfruttano l’elettricità, ma che tuttavia tende a essere più efficace per la cottura. Puoi scegliere d’installare una cucina a gas con forno elettrico incorporato, o se lo preferisci, optare per un fornello a gas con forno elettrico, il più comune al giorno d'oggi grazie alle funzionalità avanzate per la gestione della cottura in modalità ventilata, grill e in alcuni casi anche con la possibilità di usare il vapore, per risultati sempre eccellenti

Per quanto riguarda i vantaggi presentati da un piano di cottura a gas, ne elenchiamo alcuni per mostrare come la scelta di questa tipologia sia in un certo senso sempre sicura e conveniente:

Vantaggi Svantaggi
Piani cottura con fornello a gas
  • ci vuole meno tempo per riscaldare pentole e padelle
  • minor consumo di energia, grazie al costo relativamente contenuto del gas
  • possono essere utilizzati diversi tipi di pentole, in alluminio, rame e addirittura ceramica, senza necessità di dotarsi di un set ad hoc
  • sono il tipo di fornello ideale per la preparazione di piatti tradizionali, come ad esempio stufati e risotti.
  • anche se la superficie del piano è liscia, la presenza dei bruciatori rende più difficile la pulizia, anche perché la fiamma viva tende a ossidare e bruciare eventuali residui di cibo che si accumulano durante la cottura
  • il gas è più delicato e soggetto a possibili perdite dovute a guasti o errori di errata canalizzazione
  • per essere usato necessita di un allacciamento alla rete del gas, che deve essere realizzato da un tecnico.

Preparare un pasto con un piano cottura a gas di solito è più comodo per le circostanze che abbiamo menzionato prima, e secondo alcuni anche il gusto delle pietanze cotte sul gas è migliore.

Piastre a induzione: innovazione per una cucina intelligente

Si tratta della tipologia di piano cottura più moderna tra le tre che stiamo considerando, e quindi anche della più costosa. Sebbene il loro aspetto sia simile a quello delle normali piastre in vetroceramica, i piani cottura a induzione si differenziano da loro per il modo di lavorare e per i vantaggi che offrono.

A differenza di quelli elettrici in vetroceramica, un piano cottura a induzione funziona infatti grazie a una potente calamita che genera un campo magnetico il quale, a contatto con un contenitore metallico, lo rende caldo. La differenza è che il contenitore viene riscaldato, ma la piastra non genera calore residuo, che non verrebbe utilizzato, evitando problemi di dispersione di calore, Essendo più efficienti, i piani cottura a induzione permettono di risparmiare energia e denaro e sono anche più sicuri, perché non possiamo bruciarci se ci mettiamo la mano sopra. Sono perfetti per portare i liquidi ad ebollizione e per cucinare verdure, riso, pasta o semplicemente per riscaldare una zuppa, con livelli di efficienza pari a quelli di un forno a microonde.

Vantaggi Svantaggi
Piano cottura a induzione
  • Ci vuole meno tempo per riscaldare la pentola
  • Consumano meno energia, in media quasi la metà rispetto a una piastra in vetroceramica tradizionale
  • Sono più sicuri, in quanto riscaldano il contenitore mentre il piano rimane freddo
  • Sulla base di quanto appena detto, sono più facili da pulire
  • Sono anche programmabili, e permettono un accurato controllo della temperatura di cottura
  • Sono la tipologia più costosa tra i piani cottura
  • Possono essere utilizzati solo con un certo tipo di recipienti da cucina in metallo con essi compatibili. Dimenticate di usare pentole o padelle in alluminio o in argilla.
  • Sono poco indicati per coloro che amano i metodi di cottura e i recipienti in materiali tradizionale, e richiedono un certo tempo di adattamento per imparare i segreti di un corretto uso.
  • Poiché il magnete dei piani cottura a induzione non ha inerzia calorica, il funzionamento di queste piastre, una volta spente, è simile a quello dei fornelli a gas, con l'eccezione che è possibile controllare digitalmente la potenza applicata. I piani in vetroceramica, al contrario, hanno un'inerzia e quindi quando vengono spenti sono ancora caldi.

    Piastre in vetroceramica: facilità d’uso e praticità in cucina

    Arriviamo all'ultima variante che possiamo trovare al momento del montaggio della tua cucina. I fornelli elettrici sono un'opzione intermedia tra il sistema a induzione e a gas, ed è il tipo di cucina che si può trovare più spesso grazie alla sua facilità d’installazione e uso. Si tratta di un tipo di piastra che si basa sulla generazione di calore per mezzo di alcune resistenze elettriche poste sotto la vetroceramica; queste fanno riscaldare il vetro, che a sua volta trasmette il suo calore al contenitore che ci viene appoggiato sopra.

    La differenza con l'induzione è che il calore non colpisce solo il contenitore, ma anche tutto ciò che mettiamo sul vetro; in questo modo, continuano a essere caldi per un po' di tempo dopo averli spenti e se uno qualsiasi dei contenuti viene versato può essere fritto dal calore, rendendo difficile la pulizia.

    Vantaggi Svantaggi
    Piani cottura elettrico in vetroceramica
    • Costano meno delle cucine a induzione.
    • Sono facili da pulire, come le piastre a induzione
    • Sono compatibili con un gran numero di contenitori, indipendentemente dal materiale, permettendo di usare anche ferro, argilla, e alluminio
    • Conservano bene il calore residuo in modo da poterli spegnere e continuare a cuocere con il calore che rimane
    • Ci mettono più tempo a riscaldarsi e a raffreddarsi, il che complica la preparazione di pietanze più elaborate
    • Sono più pericolosi per i bambini, che potrebbero inavvertitamente tocare il piano ancora caldo, anche se spento
    • A seconda di quanto sopra, consumano più elettricità, con conseguente aumento della bolletta, specie se utilizzati tutti i giorni
    • Devono essere puliti con prodotti speciali per non graffiarli
    Accedi
    Inserire l'indirizzo e-mail.
    Inserire almeno 6 caratteri.
    Accedi
    Inserire l'indirizzo e-mail.
    Inserire almeno 6 caratteri.