Ordina per:

Altoparlanti e diffusori auto potenti


Il compito principale di qualsiasi diffusore é quello di di far si che il segnale elettrico che proviene dall´amplificatore venga trasformato in un segnale acustico percepibile dall´orecchio umano. Ad ogni modo il mercato dei diffusori auto é davvero esteso e imbattersi in un catalogo ampio e dispersivo é davvero molto comune, perdersi lo é altrettanto. 

Altoparlanti Auto - Cosa significa a 2 o 4 vie?

Per questo é necessario stabilire che tipo di altoparlante auto scegliere non solo in base al design, alla grandezza ma soprattutto in base alla potenza del suono che vogliamo dare al nostro impianto stereo. Un impianto stereo auto si costituisce basicamente di autoradio, amplificatore, diffusori e altoparlanti. Un´esperienza audio completa puó aver luogo solo se tutti gli elementi sono armonizzati tra loro. Il segnale udibile dall'orecchio umano si estende dai 20 ai 20.000 Hz . 20 Hz rappresentano un tono molto basso mentre 20.000 Hz un tono molto acuto. Chiaramente non tutte le frequenze sono riproducibili da un solo altoparlante, ecco perchè nelle casse audio si trovano solitamente almeno due altoparlanti. In sostanza si divide il compito tra due o più altoparlanti specifici per una certa gamma di frequenze. Il numero di tali divisioni viene conteggiato in vie, per cui se si divide il segnale audio in due porzioni, frequenze alte e frequenze basse, si dirà che quella cassa è a due vie e questo indipendentemente da quanti altoparlanti abbia. Ad esempio, una cassa a due vie può avere tre altoparlanti per le frequenze alte e quattro per quelle basse. Gli altoparlanti per le frequenze basse vengono chiamati woofers, quelli per le alte tweeters e quelli per le medie frequenze midrange. Quando si valuta l´acquisto di un altoparlante è importante valutare la gamma di frequenze, piú é ampia la gamma di frequenza, maggiore è la qualità del suono.